“Acqua, terra, aria, fuoco – quartetto d’arti”, al Teatro Vittoria

Andrà in scena a Torino, con un’unica e imperdibile, il concerto spettacolo “Acqua, terra, aria, fuoco - Quartetto d'arti", seconda produzione dell’associazione musicale AccaMIdea, realtà d’eccellenza nel campo della formazione e della produzione musicale ad indirizzo classico con sede a San Mauro Torinese. Ad ospitare questo straordinario evento sarà, venerdì 15 novembre 2019 alle ore 21:00, il palcoscenico del Teatro Vittoria, splendido spazio in pieno centro a Torino (via Gramsci 4).

Il progetto, nato da un’idea della direttrice artistica di AccaMIdea Sara Pelliccia, pone al centro della sua indagine una riflessione profonda su ciò che sta all’origine del nostro essere e della natura delle cose, ambito nel quale la musica, in tutte le culture e fin dall’inizio dei tempi, ha un ruolo centralissimo. Partendo dal pensiero di Empedocle, passando attraverso il moto delle sfere celesti di Pitagora, l’Etere aristotelico e fino a toccare la teoria archetipica di Jung e la mitologia classica, il concerto spettacolo si avvarrà di un linguaggio multidisciplinare capace di porre in dialogo musica, danza, teatro e immagine per portare alla luce i contenuti e le evoluzioni della creazione artistica entro la quale si esprime questa visione ancestrale e primigenia del mondo.

Come afferma la stessa Pelliccia: “Sulla base del pensiero filosofico che ruota attorno alla teoria dei Quattro Elementi e alla loro implicazione nel campo dell’alchimia, della mitologia, dell’astrologia e della psicologia, il concerto spettacolo vuole offrire uno spunto capace di riportare l’attenzione dello spettatore sulla commistione tra forze, simbologie, miti e archetipi talvolta opposti all’apparenza ma che sempre compartecipano all’atto creativo così come alla nostra natura di esseri umani. In una dinamica di continua trasformazione della quale il suono è parte imprescindibile, quest’ultimo rimane unito in modo organico alle altre arti, strumenti di indagine proprio in quanto espressione di quell’origine del tutto dalla quale profondamente proveniamo.”

Un viaggio nella dimensione interiore dell’essere umano, nella complessità delle manifestazioni del mondo, nelle loro continue trasformazioni. Un’esperienza dal forte impatto suggestivo per celebrare la bellezza e le sue forme. In scena un programma musicale che prevede brani di Bach, Beethoven, Chopin, De Falla, Debussy, Piazzolla e altri grandi compositori, eseguiti in solo da Sara Pelliccia al pianoforte; alla voce recitante l’attrice Maria Grazia Bardascino che interpreterà testi tratti da opere di Cicerone, Pavese, Dickinson, Neruda, Goethe e altri ancora, mentre, sullo sfondo delle proiezioni curate da Michele Di Domenico, danzeranno Luana Seidita, Irene Corcella, Alice Carello su coreografie inedite di Silvia Gatti (associazione Magdeleine G).

Per info e prenotazioni 392 32 31 624 oppure info@accamidea.it.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Spettacoli teatrali per bambini alla Casa del Quartiere Barrito

    • Gratis
    • dal 16 novembre 2019 al 14 marzo 2020
    • Casa del Quartiere Barrito
  • "Carpe Diem", al via la stagione al Teatro Superga

    • dal 24 ottobre 2019 al 14 marzo 2020
    • teatro superga
  • "Christmas Magic Theatre", spettacoli di magia in piazza San Carlo

    • Gratis
    • dal 1 al 22 dicembre 2019
    • Centro cittadino

I più visti

  • "Torino noir", un viaggio nell'anima oscura della città

    • dal 8 marzo al 31 dicembre 2019
    • Torino Noir
  • Torino Sotterranea Tour, un itinerario emozionante

    • dal 26 luglio al 30 dicembre 2019
    • Torino
  • Torino Magica, alla scoperta della tradizione esoterica della città

    • dal 21 marzo al 31 dicembre 2019
    • Torino
  • Torna il Villaggio di Babbo Natale: eventi e animazione gratis per bambini

    • dal 24 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • centro storico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento