De Tomaso: la speranza è una nuova proroga della cig straordinaria

Il 4 maggio scade la cassa integrazione per oltre mille dipendenti della De Tomaso. Per il momento non sono pervenute offerte che possano far pensare ad una cessione dell'azienda. Martedì si discute di una nuova proroga

La cassa integrazione straordinaria dei lavoratori della De Tomaso è giunta alla fine. Il 4 maggio è la data segnata in rosso sul calendario di oltre 1.100 lavoratori in Italia, di cui più di 900 solo a Torino, gli altri nella sede di Livorno. Ma le notizie, seppur non possono definirsi positive, sono arrivate. Sembra infatti che per il momento siano scongiurati i licenziamenti, in attesa dell'incontro al ministero del Lavoro, previsto per martedì 6 maggio.

Attualmente non sono pervenute offerte per l'acquisizione dell'azienda, cosa che ha gettato nello sconforto i lavoratori che per mesi hanno manifestato e chiesto certezze. Ora la speranza è che la cassa integrazione venga ulteriormente prorogata per qualche mese, in modo tale da poter verificare nuove prospettive industriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento