Satiz, 120 lavoratori in cassa integrazione per un anno a Moncalieri

Dopo la perdita della commessa Iveco metà dei lavoratori dell'azienda andrà in cassa integrazione straordinaria per un anno. I sindacati hanno chiesto l'interessamento degli enti locali

Tempi duri in vista per i dipendenti di un'industria "storica" di Moncalieri, la Satiz. Andranno in cassa integrazione straordinaria per un anno ben 120 lavoratori (la metà del totale) della Satiz, azienda del gruppo Ilte. Il motivo è la perdita della commessa Iveco, la quale prevedeva la fornitura di attività di editoria tecnica e servizi accessori. Nell'incontro che si è svolto presso la Regione Piemonte i sindacati hanno chiesto l'interessamento degli enti locali perché i lavoratori "vengano riassorbiti nella società che ha sostituito la Satiz nella lavorazione di editoria tecnica". I lavoratori e i sindacati sono preoccupati perché temono che "dietro l'operazione di Iveco ci sia la volontà di escludere la Satiz senza motivi oggettivi e di precarizzare questa attività". I sindacati sono convinti che la Satiz "rischi il fallimento".

Fonte: Ansa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento