Senza casa e senza lavoro, un ex mercatale: “Non so più come fare, aiutatemi”

E’ stato costretto ad abbandonare il suo banco per colpa della crisi economica. Da lì è iniziata la sua tragedia umana: senza casa e senza un euro, ogni giorno lotta per la sua sopravvivenza. Questa mattina ha iniziato una protesta silenziosa

Il Comune di Pinerolo (foto di Giovanni Dall'Orto)

La crisi continua a colpire e spesso sopravvivere è una vera e propria impresa. A.B., 56 anni, è arrivato al limite e questa mattina ha fatto una silenziosa protesta davanti al municipio di Pinerolo. “Sono senza una casa, aiutatemi”, “Non ce la faccio più”, questi solo alcuni dei cartelli che l’uomo ha esposto vicino alla sedia piazzata a pochi metri dall’ingresso del palazzo comunale. Con lui il suo cane, rimastogli vicino sempre da quando è stato costretto ad abbandonare il lavoro che tanto amava.

Il cinquantaseienne da tempo non ha più un impiego, da quando le tasse e le imposte gli sono diventate troppo onerose ha dovuto abbandonare il suo banco da mercatale. Vive in un furgone perché anche l’affitto era diventato un lusso che non si è potuto più permettere di pagare.

Nelle settimane scorse si era rivolto all’amministrazione comunale, ma con scarsi - o meglio nulli - risultati. Nemmeno l’assessore competente aveva potuto far qualcosa per aiutarlo. Eppure lui esiste, vive, e ogni giorno si trova costretto a lottare per poter sopravvivere. “Non voglio creare problemi a nessuno - dice con voce quasi spezzata - La mia è una protesta pacifica, magari qualcuno può aiutarmi”.

Potrebbe interessarti

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

  • Peperoncino: tutti i rimedi al bruciore

  • Cantinetta del vino, come sceglierla: modelli e costi

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento