Crisi Italiaonline, la Appendino ai lavoratori: "Non dovete smettere di lottare"

La sindaca il 16 marzo a Roma al Mise

La protesta dei dipendenti

Ci sarà anche la sindaca Chiara Appendino, il prossimo 16 marzo a Roma, quando al Ministero dello Sviluppo Economico si discuterà della chiusura della sede di Torino di “Italiaonline”, la ex Seat, con il licenziamento di 248 dipendenti e, al contempo, del trasferimento ad Assago di altre 200 persone.

Il primo cittadino metropolitano, assieme all’assessore Alberto Sacco, questa mattina, mercoledì 7 marzo 2018, hanno fatto visita alla sede di corso Mortara, dove è in corso uno sciopero ad oltranza dei lavoratori. Con loro anche l’assessore regionale al Lavoro, Gianna Pentenero.

“Non dovete smettere di lottare. Quanto sta succedendo è vergognoso ed inaccettabile. Non dovete smettere neanche per un secondo di far sentire la vostra voce qui come il 16 marzo a Roma”, ha detto la Appendino.

In solidarietà sono anche giunti i lavoratori e le rappresentanze sindacali della “Prontoseat”, società controllata composta da 250 persone che, almeno per ora, non dovrebbero essere toccate dalla riorganizzazione imposta da “Italiaonline”.

E domattina, giovedì 8 marzo 2018, nuovo sciopero da parte dei dipendenti di “IoL”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insetti in casa: la scutigera, l'insetto (utilissimo) che mangia gli altri insetti

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • L'eclissi penombrale della Luna Fragola: questa sera il vero spettacolo è nel cielo

  • Tempesta sul Torinese: zone allagate, paesaggi imbiancati e numerosi disagi

  • Piemonte riaperto da mercoledì in entrata e uscita, stop all'obbligo di mascherine all'aperto

  • Tragedia nel palazzo: morto dopo essere caduto nel vano ascensore

Torna su
TorinoToday è in caricamento