Starbucks a Torino, aperta la selezione del personale: le figure ricercate

Attesa per l’apertura del primo punto vendita della catena nella città che ha inventato l'espresso

È partita la selezione per manager, baristi e camerieri per la prossima apertura di Starbucks, la catena di caffetterie più grande al mondo che, dopo essere arrivata anche in Italia con le aperture di Milano, approda nella città in cui nel 1884 è stato inventato l'espresso

Mentre c’è ancora incertezza sulla location dello store - c’è chi sostiene possa essere nella centralissima via Amendola alle spalle di via Roma - e sulla data di apertura, una certezza è arrivata nelle scorse ore e si tratta della selezione del personale a cura di Percassi che ha avviato la ricerca di manager responsabili di punto vendita, baristi, camerieri e assistenti. 

Nonostante il successo mondiale duri ormai da decenni, Starbucks ha atteso a lungo prima di aprire il primo store in Italia, per un certo timore reverenziale nei confronti del Paese dove il caffè è un'arte rispettata scrupolosamente. L'Italia, insomma, è stata considerata inespugnabile da chi propone frappuccini e altri prodotti molto lontani dalla tradizione. Ma nel 2018 il taboo è stato infranto, con una serie di aperture a Milano

Ora, dopo i buoni risultati in Lombardia - con un negozio anche a Malpensa - Starbucks ha deciso di puntare anche su Torino, e nei prossimi mesi aprirà il suo primo store anche all'ombra della Mole.

Un concetto nuovo di caffè 

La particolarità di Starbucks è quella di offrire alla sua clientela non solo il caffè, ma anche un luogo dove socializzare, lavorare o studiare, senza limiti di tempo e restando connessi con il mondo. Un concetto completamente diverso dal caffè italiano, bevuto “al volo” al bancone, ma che oggi potrebbe essere apprezzato anche da noi, in particolare dalla clientela più giovane. L'azienda bergamasca Percassi, con cui il colosso americano si è accordato per aprire il primo locale a Milano, continua a lavorare per creare quello spazio adatto ad ospitare una delle tante e famose caffetterie della catena.

Le posizioni aperte

La location

La location, secondo ipotesi e indiscrezioni, sarebbe in quelli che erano i locali occupati fino alla scorsa settimana da Dmail, negozio di idee per la casa che ha traslocato in piazza Castello. Se così fosse si tratterebbe di uno store a due piani con tre vetrine su via Amendola e tre su via Buozzi, situato dietro via Roma e a un minuto dalla stazione di Torino Porta Nuova.

Starbucks via Amendola (forse)-2

Potrebbe interessarti

  • Pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Ragnetti rossi, come eliminarli in modo naturale

  • Peperoncino: tutti i rimedi al bruciore

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Rimane appesa alla ringhiera del balcone poi cade nel vuoto: ragazza in gravi condizioni

  • Motociclisti morti: il ragazzo alla guida dell'auto che li ha travolti era ubriaco

  • Il re della pasticceria a Torino, Iginio Massari apre la sua "boutique"

  • Ronaldo apre le porte della sua villa e svela i suoi progetti: intervista tv con vista sulla Mole

  • Furgone-ariete sfonda la saracinesca del centro commerciale, poi i ladri fanno bottino pieno

Torna su
TorinoToday è in caricamento