Comital-Lamalù: l'offerta dei cinesi salva le aziende di Volpiano

Dopo il primo bando andato a vuoto

La cinese Dingsheng, che già si era fatta avanti con una manifestazione d'interesse, ha presentato un'offerta per Comital-Lamalù. All'ultimo giorno utile prima della scadenza del bando, con l'apertura delle buste, sembrerebbe essersi chiusa una fase di incertezza per i lavoratori delle due aziende di Volpiano che contano rispettivamente 91 e 25 dipendenti. Dopo un primo bando andato a vuoto, una buona notizia per i lavoratori che negli ultimi mesi si erano trovati davanti condizioni al limite dell'assurdo, senza la possibilità di ricorrere alla cassa integrazione.

"In troppi avevano dato per morta la Comital - commentano Edi Lazzi, segretario Fiom Torino e Julia Vermena responsabile di Comital-Lamalù per la Fiom - gli unici a crederci fino alla fine, con la Fiom e pochi altri, sono stati le lavoratrici e i lavoratori: una buona notizia per loro e per il territorio, anche se ora occorrerà un confronto con la nuova proprietà sui tempi della ripresa dell'attività e del ritorno al lavoro di tutti".  I sindacati ora si aspettano un impegno forte da parte del governo e delle istituzioni locali".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Trasporto pubblico locale, domani tram e bus si fermano per 4 ore

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento