De Tomaso, nuova asta per il marchio il prossimo 19 marzo

In attesa che si riapra la nuova udienza, l’offerta più alta risulta essere quella dei cinesi della Ideal Team Venture Limited di Hong Kong. Per il solo marchio sono stati offerti 510 mila euro

Il prossimo 19 marzo ci sarà una nuova udienza per l’acquisizione del marchio De Tomaso. A fissarla è stato il tribunale fallimentare dopo l’arrivo di una nuova proposta da parte di una società italiana, seppur priva di piano industriale. Contemporaneamente anche la cordata formata dalla svizzera L3 Holding Sa e dalla lussemburghese Genii Capital ha formulato una nuova offerta, più alta rispetto alla prima di 500 mila euro che comprendeva un piano industriale con 360 assunzioni entro il 2020.

Il giudice Giovanna Dominici ha anche deciso che dal 19 marzo alla nuova asta potranno partecipare eventuali altri concorrenti interessati all’acquisto del marchio della storica casa automobilistica torinese. Le loro proposte, maggiorate del 10 per cento rispetto ai 510 mila euro (l’offerta più alta per ora), e arrivare entro le ore 12 del 18 marzo.

In attesa che si riapra la nuova udienza, l’offerta più alta risulta essere quella dei cinesi della Ideal Team Venture Limited di Hong Kong. Per il solo marchio sono stati offerti 510 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • L'ex miss Italia e madrina di Torino 2006 investita: necessario intervento al naso

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento