mercoledì, 22 ottobre 18℃

Imu, quest'anno sono due le rate. Ecco come calcolare l'importo

La scadenza della prima rata è fissata per il 16 giugno 2013. Per quanto riguarda l'aliquota per il secondo pagamento dell'imposta municipale unica il Comune di Torino discuterà in occasione del Bilancio preventivo 2013

Redazione 23 aprile 2013
3

Il mese di giugno sta arrivando e di conseguenza la scadenza della prima rata dell'Imu, l'imposta municipale unica. Il decreto legge dell'8 aprile 2013, il cosiddetto 'Salva Debiti', ha stabilito che il primo versamento deve essere fatto entro il 16 giugno 2013, esattamente come lo scorso anno. I soggetti interessati effettueranno il versamento pari al 50% dell’imposta calcolata sulla base dell’aliquota e della detrazione, approvate nel 2012.

Poiché la legge di stabilità del 2013 ha trasferito ai comuni la quota d’imposta (nel 2012 era riservata allo Stato) si è reso necessario procedere ad una ripubblicazione delle aliquote e della detrazione 2012, al fine chiarire ai contribuenti le nuove modalità nel versamento dell’acconto. Queste saranno discusse in occasione del Bilancio preventivo 2013 del Comune di Torino e pubblicate entro il 16 novembre prossimo, in modo tale da poter essere applicate nel pagamento della seconda rata dell'Imu che ha scadenza il 16 dicembre 2013.

Per quanto riguarda la cifra da pagare ognuno deve farsi il calcolo da sé. Per fortuna comunque si può essere aiutati in questa operazione: ci si può rivolgere a diverse associazioni, oppure mettersi in contatto con il Codacons telefonando al numero 892.007. In alternativa l'importo da pagare per l'Imu si può calcolare anche online (su siti come calcoloimu.it), oppure rivolgendosi ad un Caf.

Annuncio promozionale

Lo scorso anno la nuova tassa, che ha sostituito l'Ici, è stata al centro di non poche polemiche, soprattutto nella nostra città. Nel capoluogo infatti i cittadini sono stati costretti a pagare una quota tra le più alte in Italia: circa il 5,75 per mille sulla prima casa, il 10,6 sulla seconda. Un dato pesantissimo, soprattutto se si pensa che il tetto massimo fissato dal Governo è del 6 per mille per la prima casa. Il pagamento della tassa ha permesso al Comune di Torino di incassare, per quanto riguarda l'anno 2012, circa 412 milioni di euro. Più di un milione al giorno.

imu

3 Commenti

Feed
  • Avatar di Donatella

    Donatella Ma non sarà sospesa?

    il 5 maggio del 2013
  • Avatar anonimo di Gianni F.

    Gianni F. Sarebbe almeno corretto la stessa aliquota per tutti i comuni ferma al 4% e non una mazzata al 5.75% come ci ha servito il sig. Fassino Gianni F. - Torino

    il 24 aprile del 2013
    • Avatar anonimo di Michele

      Michele tassa anticostituzionale sulla prima casa......ancora con mutuo in corso, in quanto la proprieta e della banca sino al termine della durata mutuo, ....ma se non ci sono piu redditi, come se fa a pagare l'imu, anche dopo aver pagato tasse nel momento dell'acquisto, del rogito notaio ecc ecc? Risoluzione: cittadini italiani uguale ai zingari sinti, casa gratis!!!!

      il 5 maggio del 2013