Coronavirus, Fiat pronta a produrre respiratori per affrontare l'emergenza sanitaria

La produzione degli apparecchi medicali passerebbe da 150 a 300 a settimana

Fiat Chrysler Automobilies è pronta a produrre respiratori. Insieme a Ferrari e all'ex controllata di Exor Magneti Marelli, Fca - con il gruppo del LIngotto in prima linea - ha avviato le trattative con Siare Engineering, il più grande produttore di ventilatori medicali italiano, per dare una mano ad aumentare la produzione delle apparecchiature salvavita, indispensabili in questi giorni ai pazienti nelle condizioni più critiche in ospedale, colpiti da Coronavirus.

Pare infatti che l'industria automobilistica sia quella che per competenze, facendo affidamento sull'elettronica e la pneumatica, si presti meglio a dare il suo contributo in questo ambito. Qualora la trattativa andasse a buon fine, non è ancora nota la strategia che si intende seguire, ma fra le opzioni c'è quella di dare il supporto diretto a Siare nella produzione, grazie all'aiuto di tecnici forniti da Fca e Ferrari, oppure appaltare la produzioni di componenti dei macchinari medicali agli stabilimenti automobilistici.

Il lieto fine di questa intesa, che si spera possa arrivare nelle prossime ore, darebbe un grande supporto alla produzione dei respiratori che passerebbero da 150 a 300 a settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento