Ex Sandretto, manifestazione sotto la neve di 150 lavoratori in Piazza Castello

150 lavoratori dei due stabilimenti della Romi (ex Sandretto) manifestano nonostante la neve che continua a scendere su Torino, in piazza Castello, davanti alla sede della Regione Piemonte

Il maltempo non ferma la protesta di chi rischia di perdere il lavoro.

I 150 lavoratori dei due stabilimenti della Romi (ex Sandretto) manifestano questa mattina, nonostante la neve che continua a scendere su Torino, in piazza Castello, davanti alla sede della Regione Piemonte, "per denunciare - spiega il segretario generale della Fiom Piemonte, Vittorio De Martino - la mancata apertura di una trattativa tra l'attuale proprietà, intenzionata a chiudere l'impianto e il gruppo industriale disponibile ad acquisire l'azienda".

Il presidio continuerà fino a domani e i lavoratori resteranno in piazza Castello, dove hanno parcheggiato il loro camper, anche stanotte.

Poi domani i lavoratori chiederanno ai rappresentanti delle istituzioni, Comuni, Provincia, Regione e ai neoparlamentari, di essere presenti all'iniziativa per esercitare pressione nei confronti della proprietà e convincerla ad aprire un confronto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Uccide una donna a colpi di pistola nel piazzale del supermercato, poi si costituisce

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

Torna su
TorinoToday è in caricamento