Raggiunto l'accordo De Tomaso: 1.040 in cassa integrazione

La causale cambia da crisi a fallimento, e a settembre ci sarà il confronto con il ministero dello Sviluppo Economico. Fiom: "Inps renda possibile pagamento subito"

 

E' stato raggiunto al ministero del Lavoro l'accordo per la cassa integrazione dei dipendenti De Tomaso: il provvedimento, che dal 5 luglio cambia causale da crisi a fallimento, coinvolge 1.040 lavoratori degli stabilimenti di Grugliasco e Livorno. "Il problema delicato - spiega Vittorio De Martino della Fiom di Torino - è che l'Inps deve rendere possibile il pagamento subito, senza aspettare la firma del decreto".
 
"Con la cassa straordinaria - dice Luigi Risi del Fismic - si chiude un capitolo della vicenda De Tomaso. Si tratta di un primo passo. La Fismic ha sempre messo sull'avviso tutte le parti in merito alla credibilità dei Rossignolo. Ora ci troviamo a fronteggiare una crisi drammatica. Comunque la cassa straordinaria servirà ad attutire le conseguenze di questa crisi. Un secondo capitolo si aprirà a settembre quando ci confronteremo sulla vicenda al ministero dello Sviluppo Economico".
 
(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento