Cig alla De Tomaso fino a settembre, "ma questa sarà l'ultima"

La cassa integrazione è stata prorogata per quattro mesi grazie ai "contatti in corso con imprenditori per un'offerta" che però "riguarderebbe il 20-30% della forza lavoro attuale"

I lavoratori della De Tomaso possono tirare mezzo sospiro di sollievo. La cassa integrazione scaduta il 4 maggio è stata rinnovata fino a settembre.

La speranza è che ora si acceleri sulla questione marchi, oggetto di una diatriba giudiziaria, e sul piano industriale, ancora assente. L'obiettivo degli oltre mille lavoratori coinvolti è quello che la De Tomaso trovi un'acquirente che possa toglierli dall'incertezza lavorativa in cui orami vacillano da parecchi mesi.

La cassa integrazione è stata prorogata perché i ministeri del Lavoro e dello Sviluppo Economico hanno creduto nei progetti e nei contatti che riguardano l'azienda. "Qualcuno in queste ore già paventava come scontato il licenziamento di massa dei lavoratori - commenta l'assessore regionale al Lavoro, Claudia Porchietto -. Così non è stato. La Regione Piemonte, nonostante tutte le traversie che ha vissuto, continua a lavorare per il bene dei cittadini. Cittadini che considera interessati loro malgrado da una vicenda grottesca e che assolutamente non meritavano”.

Preoccupati, ma anche motivati, si dicono dalla Fiom, consci che con le imminenti elezioni ci sarà un periodo di transizione e quindi una discontinuità. "E' necessario che non ci sia una caduta di attenzione - dicono - e che tutti i soggetti interessati in questo periodo s'impegnino per fare in modo che si arrivi a un piano industriale che garantisca prospettive a tutti i lavoratori. La proroga della cassa integrazione è quasi certamente l'ultima".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • La corsa al mare dei turisti torinesi finisce col litigio con i vicini, poi sono costretti a tornare a casa

  • Trovato il cadavere Vincenzo (per tutti Franco) in riva al fiume: probabile suicidio

  • Quarantena e fai da te: come tagliarsi (da sole/i) i capelli a casa

  • Il Comune lancia i buoni spesa: una piattaforma web e un call-center per l'accesso

Torna su
TorinoToday è in caricamento