Chiude l’unico stabilimento in Italia del caffè Hag e Splendid: 57 licenziamenti

La JDE trasferisce la produzione all’estero. Sigle sindacali: “Scelta scellerata”

Immagine di repertorio

E’ stato di agitazione per le sigle sindacali Flai Cgil e la Uila Uil di Torino, unitamente alla rsu dello stabilimento Jde di Andezeno, a seguito della comunicazione da parte della proprietà di chiudere il sito produttivo con il conseguente licenziamento di tutti i 57 dipendenti. Le produzioni verranno spostate, nel 2019, negli altri stabilimenti europei. 

 La JDE ha annunciato di attivare già da oggi l’apertura della procedura di licenziamento collettivo e la cessazione di tutte le attività dal 1 gennaio 2019. Le Organizzazioni Sindacali “ritengono che la scelta di chiudere il sito produttivo sia una scelta scellerata” e aggiungono: “In quello stabilimento si producono due prodotti storici per il mercato italiano, il caffè Splendid e l’HAG”.

 FLAI CGIL, UILA UIL e RSU chiedono l’immediato ritiro dell’apertura della procedura di licenziamento collettivo, chiedono di riaprire un tavolo sindacale per  trovare soluzioni e risposte che prevedano il mantenimento  dell’occupazione nell’unico stabilimento SPLENDID e HAG in Italia, quello di Andezeno. 

Indetto lo sciopero 

Continuano le sigle sindacali: “Già da subito si indice lo sciopero per tutti i turni per i giorni 25 e 26 settembre e contestualmente chiederemo l’attivazione dei tavoli istituzionali, a partire dalla Regione Piemonte”  
Andezeno azienda caffe Jde caffe hag splendid (2)-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Italia Flop

  • italia sveglia ... le aziende dovrebbero fare a gara per venire qui. no elemosinare il loro aiuto. siamo scesi in basso . ma possiamo farcela.....forzaaaaaa

  • sempre più cimitero industriale

  • dobbiamo attivarci con la seguente regola "se hai la produzione in italia puoi vendere altrimenti no" inoltre se hai usufruito di ammortizzatori sociali e chiudi ugualmente l'attività devi restituire l'aiuto ricevuto.

  • Basta mettere i dazi per la vendita dei loro prodotti in Italia...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Migranti: in 14 tentano la traversata nella neve, 10 restano bloccati e vengono soccorsi

  • Cronaca

    Bus prende fuoco mentre è in marcia: passeggeri costretti a scendere

  • Cronaca

    Addobbi e regali di Natale potenzialmente pericolosi nel negozio, sequestrati 1,5 milioni di pezzi

  • Cronaca

    Rivalta, lo stabilimento Fiat diventa un centro logistico Mopar

I più letti della settimana

  • La rotonda è un delirio, traffico bloccato in gran parte della città

  • Cadavere di un ragazzino vicino ai binari: bloccata la ferrovia

  • Scontro frontale sulla provinciale: due auto distrutte, morto uno dei conducenti

  • Sequestrati 27 kg di alimenti mal conservati: l'Asl fa chiudere la pizzeria

  • Sciopero di 24 ore dei mezzi pubblici, disagi in città: le informazioni utili

  • Geometra torinese ucciso durante un sopralluogo: gli ha sparato l'anziano inquilino

Torna su
TorinoToday è in caricamento