Il caffè a Torino è due volte più buono: costa meno e aiuta la ricerca

Da domenica 1 ottobre con la Torino Coffee Card

Cinque caffè al costo di 4.50 euro aiuteranno la ricerca scientifica portata avanti dall’ospedale Molinette di Torino. Con una semplice azione quotidiana abbinata all'acquisto della Torino Coffee Card si sostiene l’attività dei giovani ricercatori e si contribuisce a rafforzare il legame tra l’ospedale e il territorio.

L’ideazione della Torino Coffee Card è un’iniziativa nata dalla Fondazione Ricerca Molinette in collaborazione con Turismo Torino e Provincia. La Torino Coffee Card può essere acquistata presso gli Uffici del Turismo di Turismo Torino e Provincia in piazza Castello (angolo via Garibaldi) e in piazza Carlo Felice di fronte alla stazione di Torino Porta Nuova da domenica 1 ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gustare nei caffè storici aderenti (Gelateria Pepino, The Tea-Torrefazione Moderna, Caffè Al Bicerin, Caffè San Carlo e Caffè Elena) un espresso, un decaffeinato, un espresso in vetro, un macchiato caldo e un ristretto sarà un gesto che supporterà una struttura ospedaliera all’avanguardia quale è la Città della Salute e della Scienza di Torino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento