Inaugurate due nuove RSA nel cuore di Torino: accoglieranno fino a 400 ospiti

La Residenze Sanitarie Assistite Chiabrera34 e Massimo D’Azeglio sono a pochi passi dal Parco del Valentino

Il taglio del nastro

A fine giugno è arrivato i taglio del nastro delle nuove strutture per anziani di Gruppo Gheron. A Torino le residenze Chiabrera34 e Massimo d’Azeglio a partire dalla metà di luglio inizieranno ad essere operative arrivando ad accogliere fino a 400 ospiti convenzionati con l’ASL Città di Torino. 

Alla presenza delle principali autorità cittadine, si è svolta la benedizione da parte di don Valter Danna, Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Torino e di Don Paolo Fini, Direttore dell’Ufficio Pastorale per la Salute, e quindi il doppio taglio del nastro.

Ad aprire i saluti istituzionali, il Vicesindaco Guido Montanari, che ha sottolineato il suo apprezzamento per la velocità con cui è si è svolta questa opera di ristrutturazione che ha ridato vita a due edifici storici della città (i palazzi erano infatti la sede un tempo della Mutua aziendale dei dipendenti Fiat), utilizzando soluzioni edilizie innovative, anche dal punto di vista del risparmio energetico, dell’impatto ambientale e del verde.  

Presenti anche i Direttori dell’Ospedale Molinette, del Mauriziano, del Gruppo Humanitas, il Sindaco di Nichelino Giampiero Tolardo (dove Gruppo Gheron ha aperto la RSA San Matteo nel 2018 e nel 2020 ne aprirà altre due in via Debouchè), i rappresentanti dell’ASL Città di Torino, l’Europarlamentare Isabella Tovaglieri e l’Onorevole Paolo Affronti. 

Piano assunzioni:

A pieno regime saranno circa 300 gli addetti nelle due strutture tra specialisti, addetti ai servizi alberghieri e figure amministrative. Ad oggi sono state assunte le prime 50 persone e stanno proseguendo i colloqui per la selezione delle altre. La sezione Lavora con noi del sito di Gruppo Gheron e il Direttore della struttura (Carmelo Zuppardi, zuppardi.carmelo@gruppogheron.itrestano i canali attraverso cui poter inviare la candidatura.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento