Ritirati i permessi di costruzione, inizia il conto alla rovescia per la futuristica shopville

Vicino all'aeroporto

Il rendering del futuro centro commerciale

E' partito il conto alla rovescia per il cantiere che darà vita, entro pochi anni, al "Caselle Open Mall", il mega centro commerciale, polifunzionale, nelle famose aree Ata, a ridosso dell’aeroporto internazionale "Sandro Pertini" di Caselle e tra i Comuni di San Maurizio e Leini.

Nei giorni scorsi, infatti, il gruppo “Aedes-Siiq”, ha ritirato i permessi di costruzione, concludendo il lungo iter amministrativo. 

In cambio, ha depositato a Palazzo Civico le polizze fideiussorie - emesse da un pool di istituti assicurativi italiani ed esteri - pari a oltre 50 milioni di euro e verserà, nelle prossime settimane, i 4.5 milioni di euro di oneri di urbanizzazione, che si sommano agli 1,5 milioni di euro già versati. 

Il "Caselle Open Mall" sorgerà su una superficie commerciale utile di quasi 114mila metri quadrati con negozi di vendita al dettaglio, aree dedicate al food, all’intrattenimento, anche di carattere educativo, servizi, spazi e negozi fisici per gli acquisti online e la relativa consegna.

Tutta l'area sarà ecosostenibile, con un progetto realizzato interamente tramite l'aiuto di un software. 

Al momento, sono già stati sottoscritti accordi per il 20% della superficie totale e un altro 50% è in corso di negoziazione: i vertici di Aedes-Siiq sperano di completare gli accordi entro l'apertura dell'open mall, in modo da dare all'utenza il famoso "pacchetto completo". 

”Siamo molto soddisfatti di essere finalmente arrivati alla fine della fase amministrativa e contestualmente all’avvio delle attività propedeutiche alla fase realizzativa che ci permetterà di sviluppare il primo Open Mall in Italia con caratteristiche di innovazione, sostenibilità e tecnologia all’avanguardia. Inoltre, aver scommesso nel 2013/2014 in un cambio sostanziale del progetto durante l’iter amministrativo, passando dal tradizionale shopping center all'open mall, per recepire l’evoluzione dei nuovi trend di mercato che derivano dalle mutate esigenze e consuetudini dei consumatori, ha pagato e ci consente oggi di disporre di un prodotto innovativo in anticipo sulla concorrenza e affrontare serenamente un investimento strategico per il Gruppo che guarda un orizzonte temporale di lungo termine”, commenta Giuseppe Roveda, amministratore delegato di Aedes Siiq.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento