Porta Nuova: writers scappano di notte lungo i binari, una denuncia

Fermato un 21enne residente nel Torinese, mentre il complice è riuscito a fuggire. Sequestrate bombolette, pennarelli, uno smartphone e un coltello a farfalla

Il quantitativo sequestrato ai due writers, tra cui bombolette, pennarelli, uno smartphone e un coltello

Ennesimo episodio di imbrattamento di treni a Porta Nuova. Questa volta, a finire sotto denuncia è stato un 21enne italiano residente nel Torinese, sorpreso a scrivere sui convogli in compagnia di un complice.

Il fatto è avvenuto fra sabato e domenica, dopo la mezzanotte. Dopo aver scavalcato il muro di protezione che separa l’area ferroviaria dalle strade cittadine, i due writers si sono introdotti nella zona deposito treni “Torino Smistamento” e hanno riempito di scritte ben due convogli. 

Tuttavia, proprio quando stavano per lasciare la zona, i due sono stati notati da alcuni agenti della polfer fuori servizio, i quali hanno immediatamente allertato i loro colleghi. Alla vista dei poliziotti, i writers hanno lasciato a terra la borsa con l’attrezzatura dandosi alla fuga lungo i binari del deposito. Subito gli agenti si sono messi al loro inseguimento - anche per scongiurare esiti tragici nei loro confronti, data la pericolosità del trovarsi, in piena notte, in zone interessate dal traffico ferroviario - bloccandone uno e accompagnandolo presso gli uffici della polfer.

Il giovane fermato, trovato in possesso di un coltello a farfalla - mentre sul suo smartphone aveva salvate immagini di altri treni imbrattati in passato - è stato denunciato per deturpamento e imbrattamento aggravato e per porto abusivo di armi, nonché sanzionato con la somma di 516 euro per violazione delle norme del regolamento di polizia ferroviaria, in quanto presente in area ferroviaria interdetta al pubblico.

Il secondo writer, dileguatosi, è ora ricercato dalla polizia, mentre all’interno della borsa - recuperata dagli agenti - sono stati rinvenuti tre pennarelli indelebili e tredici bombolette spray.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento