Ciclista stroncato da un malore, inutile anche il massaggio cardiaco

Si trovava sulla strada tra Villarbasse e Reano e stava tornando a casa, quando si è sentito male. A nulla è valso l'intervento di due passanti e dei medici del 118

Era in bici, si è sentito male ed è morto sul ciglio della strada. L'uomo, un 61enne di Bruino, oggi attorno alle 13 stava tornando a casa sulla sua mountain bike e percorreva la strada tra Villarbasse e Reano, quando improvvisamente ha accusato un malore e si è accasciato al suolo.

Alcuni ciclisti hanno tentato di soccorrerlo e poco dopo due vigili del fuoco, che in quel momento non erano in servizio, hanno iniziato a praticargli il massaggio cardiaco che lo ha tenuto in vita fino all'arrivo del 118.

Le condizioni dell'uomo però erano troppo gravi e dopo pochi minuti, i medici hanno dovuto constatarne il decesso. Con ogni probabilità a stroncarlo è stato un infarto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

Torna su
TorinoToday è in caricamento