Porta Susa, prorogato il bando per l'acquisto della vecchia stazione

Operazione da oltre 6,1 milioni di euro

È stato prorogato a mercoledì 6 dicembre il termine ultimo per la presentazione delle offerte di acquisto relative alle strutture dismesse di Porta Susa, in parte occupate l'anno scorso dal "Mercato Metropolitano"

La vecchia stazione di Torino Porta Susa è stata messa in vendita tramite bando delle Ferrovie dello Stato: al suo posto sorgerà un polo di servizi e turismo, un albergo o simili. Il termine per l'acquisto del complesso immobiliare, inizialmente fissato al 22 settembre, è stato prorogato fino al 6 dicembre. La base di offerta resta fissata a 6,1 milioni di euro

L’amministratore delegato di Fs Sistemi Urbani, Gianfranco Battisti, aveva annunciato la vendita di Porta Susa durante un incontro  nella sede dell’Unione Industriali di Torino, in cui era stato presentato anche il patrimonio immobiliare del Gruppo Fs Italiane in Piemonte che conta, nel solo Comune di Torino, circa 400mila metri quadrati di superficie.

L’area dell’ex stazione di Torino Porta Susa di Piazza XVIII Dicembre si sviluppa su 5.246 metri quadrati di superficie complessiva utilizzabile, di cui 1.800 nel fabbricato di stazione. La destinazione d’uso prevista sarà terziario e attività di servizio alle persone e alle imprese. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è venerdì 22 settembre.

Link per consultare il bando: https://awfp.ferservizi.it/PortaleVendite/#

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

Torna su
TorinoToday è in caricamento