Lancio di sassi e di rifiuti contro i volontari, lettera di Enpa al sindaco

Situazione tesa

Ancora atti vandalici in via Germagnano

Ancora atti vandalici e dispetti in via Germagnano. Alcuni volontari del rifugio Enpa sono finiti nel mirino dei ragazzini nomadi che hanno lanciato pietre e rifiuti contro le auto. Rompendo alcuni finestrini davanti al civico 8.

Il gruppo, dopo l’ennesimo attacco, ha redatto una nuova lettera all’attenzione del sindaco, Chiara Appendino. Secondo Enpa l’amministrazione ha eliminato la sicurezza garantita dalla presenza dell’esercito, e del progetto “Strade Sicure”, e non ha sostituito tale servizio con un presidio adeguato. Eccezion fatta per la presenza serale di carabinieri o polizia.

Nella lettera viene specificato come non ci sia alcun intervento di manutenzione della strada che porta al canile e come l’immondizia accumulata continui a causare un proliferare, tremendo, di ratti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento