Vergogna di Natale, ladri rubano le statue del presepe in piazza

Il triste episodio è avvenuto a Vallo Torinese. I ladri hanno anche staccato l’impianto di illuminazione. Risparmiate solo le statuine dei re magi

“Dove è finito il presepe che c'era davanti alla Chiesa assieme all'albero? Per caso è già finita la mostra”? Sono ancora increduli gli abitanti del piccolo comune di Vallo Torinese, 787 anime all’interno della Val Ceronda, dopo che alcuni ladri hanno rubato le statue del presepe allestito l’8 dicembre scorso in piazza San Secondo.

A denunciare l’accaduto ai carabinieri è stato Sergio Bergero, presidente della pro loco di zona che aveva allestito la mostra. Le statue sono state rubate dai ladri dopo che questi ultimi avevamo staccato l’impianto di illuminazione e la centralina elettrica che dava luce alla scenografia.

Uniche superstiti, le statuine dei re magi che, come da tradizione, non erano presenti in quanto sarebbero state introdotte solo all’Epifania. 

Sul furto stanno ora indagando i carabinieri. Tuttavia, non è la prima volta che nel piccolo comune accadono episodi del genere a Natale, poiché già l’anno scorso erano state rubate la centralina e gli addobbi.

A causa di questo episodio di pessimo gusto, la pro loco ha deciso di rimuovere in anticipo tutti gli addobbi dal paese.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento