Ustionato dopo un'esplosione in azienda chimica: operaio grave al Cto di Torino

L'eplosione sarebbe stata provocata dalla reazione di alcune sostanze chimiche contenute in un fusto: l'uomo è stato completamente investito dalle fiamme. Le sue condizioni sono molto gravi

E' ricoverato al centro traumatologico dell'ospedale Cto di Torino l'operaio di 44 anni di Rivoli che stamane è rimasto coinvolto in una violenta esplosione. L'incidente, avvenuto poco dopo le ore 11, si è verificato alla Caramagni, una fabbrica di Grugliasco, nel torinese, che produce materiale chimico.

Lo scoppio, secondo i primi accertamenti, sarebbe stato causato dalla reazione di alcune sostanze chimiche utilzzate all'interno dell'azienda. La vittima, che ha riportato gravi ustioni sul corpo, è stata completamente investita dalle fiamme. Sul posto sono prontamente intervenuti i sanitari del 118 che hanno soccorso l'uomo trasportandolo d'urgenza all'ospedale Cto di Torino: le sue condizioni sono gravi.

Sul luogo dell'esplosione anche i vigili del fuoco che hanno spento le fiamme e la polizia municipale.  L'incendio non ha coinvolto altre persone nè provocato ulteriori danni al capannone. Sull'accaduto indagano gli ispettori dello Spresal 3.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento