venerdì, 24 ottobre 12℃

Omicidio in Valsusa, tabaccaio accoltellato dopo una lite

Una lite scoppiata per futili motivi è culminata in un omicidio compiuto in strada sotto gli occhi di diversi testimoni. La vittima è Ivan Versino, 35 anni, titolare della tabaccheria di piazza della Libertà

Redazione 9 aprile 2014

Un omicidio avvenuto sotto gli occhi di diversi testimoni vicino la piazza principale del comune di Sant'Antonino di Susa. Il proprietario trentacinquenne della "Tabaccheria Las Vegas", Ivan Versino, è stato ucciso con due coltellate da un uomo, un magrebino, con cui pare avesse iniziato a litigare all'interno del suo locale.

L'omicidio si è consumato nella tarda mattinata di oggi, mercoledì 9 aprile. Non si sa ancora il motivo per cui la vittima e il suo aggressore stessero discutendo all'interno della tabaccheria di piazza della Libertà. Fatto sta che ad un certo punto il titolare è uscito scappando di corsa, inseguito da quello che si è trasformato pochi metri dopo nel suo assassino.

Annuncio promozionale

Diverse coltellate al torace sono costate la vita a Ivan Versino. Il suo aggressore, un 61enne, si è poi allontanato a piedi, ma è stato presto raggiunto e arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Susa: è stato fermato in un campo al fondo di via Maisonetta, luogo del delitto, con gli abiti sporchi di sangue e sotto chock.

Ivan Versino
Sant'Antonino di Susa
omicidi

Commenti