Vive per sei anni con un tubo di gomma nello stomaco tra atroci dolori, ora denuncia la clinica

Lo ha scoperto grazie a una Tac

immagine di repertorio

Ha vissuto per sei anni con un tubo di gomma di 30 centimetri nello stomaco, dimenticato dai medici nel corso di un intervento chirurgico. La vicenda ha visto come sfortunato protagonista un italiano di 51 anni residente a San Giorgio Canavese che, dopo periodi di atroci dolori, è riuscito a scoprire la verità grazie a un esame eseguito a giugno 2019 all'ospedale Molinette di Torino.

L'uomo era stato operato di colecisti nel 2013 in una clinica privata della provincia. I problemi iniziarono pressoché subito dopo. Soltanto alla fine di maggio di quest'anno, però, distrutto dai dolori e dalla febbre, che aveva da tre settimane, si era recato al pronto soccorso delle Molinette, dove fu ricoverato. Da una Tac eseguita il 12 giugno emerse che nello stomaco era rimasto il tubo per la respirazione che evidentemente era scappato ai medici dopo l'intervento di sei anni prima.

L'avvocato Giampiero Bonino del foro di Ivrea, a cui la vittima di questo caso si è rivolto, ha già presentato un esposto alla procura di Torino ipotizzando il reato di lesioni colpose. Nelle prossime settimane probabilmente vi saranno sviluppi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia dal settimo piano del palazzo: morto

  • Trasporto pubblico locale, in arrivo una giornata di sciopero: possibili disagi

  • Auto si schianta contro un muro: donna morta sul colpo

  • Offerte di lavoro e stage alla Magneti Marelli: le posizioni aperte 

  • Suv si schianta contro un muretto: dopo gli accertamenti scatta il sequestro del veicolo  

  • Incidente di cantiere: autostrada chiusa in un senso, previsione riapertura in 48-72 ore

Torna su
TorinoToday è in caricamento