Vendono uno smartphone: l'acquirente lo paga 3.500 euro (e non lo riceve)

Truffa online

immagine di repertorio

Due italiani residenti nella zona di Ivrea, lui di 31 anni e lei di 24, sono stati denunciati per truffa dai carabinieri di Bibione (Venezia) dopo avere raggirato un ragazzo anche lui italiano di 21 anni residente in provincia di Pordenone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due avrebbero gli rifilato il classico 'pacco' via internet che avrebbe dovuto essere, nelle intenzioni dell'acquirente, un telefono cellulare di ultima generazione. Il giovane era stato convinto a eseguire vari pagamenti su una carta prepagata a loro intestata in cambio di uno smartphone offerto a un prezzo che pareva vantaggioso. Ogni volta, però, gli facevano credere che il pagamento non fosse andato a buon fine, arrivando anche a minacciare azioni legali nel caso in cui la vittima non avesse provveduto a effettuare ulteriori successivi versamenti. La vittima ha così pagato 3.550 euro per comprare un telefono del valore di 800 euro, tra l’altro mai ricevuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

  • Fa il bagno in mare all'alba ma si sente male: giovane torinese perde la vita a Riccione

Torna su
TorinoToday è in caricamento