Targa romena per non pagare le tasse italiane, denunciati 28 truffatori

In questo modo si ometteva il pagamento delle tasse di proprietà italiana, si abbattevano i costi dell’assicurazione obbligatoria e si rendeva difficoltoso l’eventuale rintraccio in caso di violazioni al Codice della Strada

Circolavano con auto acquistate a Torino, ma immatricolate in Romania, in modo tale da evitare di pagare le tasse e complicare, così, la vita a chi voleva multarli. Sono state fermate dai Carabinieri di Venaria e denunciate per truffa ai danni dello Stato 28 persone di origine romena.

Le autovetture, risultando esportate, erano state radiate dai registri del Pra ma di fatto, benché reimmatricolate in Romania a nome di uno di loro o di un prestanome, sono rimaste circolanti in Italia: in questo modo si ometteva il pagamento delle tasse di proprietà italiana, si abbattevano i costi dell’assicurazione obbligatoria e si rendeva difficoltoso l’eventuale rintraccio in caso di violazioni al Codice della Strada.

Le auto sono state sequestrate e i controlli da parte delle forze dell'ordine verranno estesi a tutta la provincia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Ho certo delle perplessità sull'arroganza di un governo sempre più punitivo, che basa le sue azioni punitive su argomenti sempre più campati per aria piuttosto che sul reale contenuto del codice penale. Se la mia auto è stata immatricolata o reimmatricolata all'estero è soggetta alle leggi di quel territorio, perchè mai dunque dovrei pagare l'assurda tassa di possesso allo Stato Italiano? Perchè mai lo Stato Italiano, specie ora che non esistono più frontiere, nemmeno fisiche, dovrebbe obbligarmi a immatricolare un'auto in Italia per poi fammi pagare tasse assurde (di "possesso";) che esistono solo qui, e soprattutto, dove sta scritto quest'obbligo? E da quando è reato possedere qualcosa all'estero? Posso possedere una casa a Francoforte o a New York, perchè non un autovettura in Romania? Un auto viene regolarmente radiata dal PRA per esportazione definitiva, poi regolarmente immatricolata e assicurata altrove... per quale cazz di motivo non puo' più circolare in Italia e quali sono gli articoli di legge che ne fanno una fattispecie di REATO PENALE per il conducente? Che sia un escamotage per pagare meno mi sembra chiaro come il sole, però che io sappia, il CdS dice che un'auto con targhe estere ma in regola con tutto può circolare in territorio italiano per periodo il massimo di un anno dopodichè, *se comprovato* un periodo di permanenza maggiore scatterebbe l'obbligo di reimmatricolazione Italiana a fronte di sanzioni di natura amministrativa in caso di inadempienza. Da qui al penale ce ne passa parecchio però, con buona pace per chi farnetica su un "evasione" che non esiste proprio, almeno fino a che le targhe possono restare estere, oppure la mena sul fatto che si sfugge alle multe (arrestiamo tutti i turisti di passaggio con targa estera allora) Ma non sarebbe più semplice portare le RCA a costi umani e abolire questa tassa di possesso del *******? Chiedere troppo signori, non è questo il mondo delle favole. Ah, per la cronaca sono possessore di autovettura immatricolata in Italia, per la quale ho sempre pagato regolarmente bollo/assicurazione sia pur con le PALLE PIENE, così come per tutte le autovetture che ho posseduto in passato da quando ho la patente (e sono tanti anni...)

  • Oooh, era ora! Si sbattono dentro; gli si fanno pagare le tasse per un periodo retroattivo di cinque anni, proprio come ha fatto il comune con noi, morigerati cittadini, in sede di accertamento tassa rifiuti solidi urbani, attraverso un decreto legislativo. Vero, signor Passoni?

  • io non mi vergogno a dirlo...ho messo le targhe francesi pago la meta' dell'assicurazione italiana che dovrei pagare e in francia non esiste il bollo e risparmio un casino!!!!perche' devo stare dietro al governo ridicolo italiano???

  • Bene era ora! Ma ci sono anche le targhe tedesche, quelle albanesi, quelle....estoni; questi "signori" sono truffatori, loro pagano meno e le persone oneste pagano anche per loro; ma se anche lo stato, fosse un pò meno....esoso.....forse, passerebbe la voglia.

  • Solo adesso riescono a srotolare la matassa, ma quei signori sarà da svariati anni che frega noi, lo stato e tutte le categorie di gente che paga le tasse alla faccia dei fessi,come si vede si sono integrati benissimo (a loro modo)nel tessuto sociale, così come riconoscimento ogni fine settimana mandano anche regali ai propri familiari (tutta roba sudata)

  • Avatar anonimo di François
    François

Notizie di oggi

  • Salute

    Miracolo in ospedale: arriva con un dardo che gli buca cuore e polmone, viene salvato

  • Cronaca

    Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Cronaca

    Paura in carcere: ergastolano convocato per un provvedimento prende a forbiciate un agente

  • Cronaca

    Aggredisce un poliziotto e con un morso gli strappa un pezzo di dito: arrestato

I più letti della settimana

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Folgorato mentre ripara la macchina del caffè nel ristorante: morto

  • Suicidio negli uffici comunali: dipendente si getta dal terzo piano

  • Una città intera piange Mattia: aveva solamente sei anni

  • Ragazzo investito da un treno, è morto: ferrovia interrotta

  • Prodotti mal conservati, chiusa la macelleria del Mercato Centrale

Torna su
TorinoToday è in caricamento