Aggredisce tre persone in due ore: bloccato

Non ha spiegato il perché

immagine di repertorio

Ha aggredito tre persone in due ore prima di essere fermato dai carabinieri. Protagonista dell'accaduto, nel pomeriggio di venerdì 17 novembre 2017, un 30enne italiano che ha portato scompiglio in frazione Tonengo di Mazzé. Non è stato denunciato in quanto i reati che ha commesso sono procedibili a querela e, inoltre, non si è certi di quale fosse il suo stato psichico.

La prima aggressione ha avuto come vittima la proprietaria di una pasticceria, contro cui l'uomo ha scagliato una tazzina di caffè in faccia. Subito dopo lui se l'è presa con un cliente dell'attività intervenuto a difesa della donna.

Dopo essere uscito, ha colpito un pensionato con una testata. Poco dopo sono intervenuti i carabinieri di Caluso e lui non ha reagito.

Il pensionato è stato trasportato all'ospedale di Chivasso, dove è stato medicato e dimesso con una prognosi di dieci giorni.

L'aggressore, che non è nuovo a intemperanze del genere, non ha saputo spiegare il motivo di tanta rabbia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

Torna su
TorinoToday è in caricamento