eDreams, nel 2017 sarà Torino la capitale del turismo europeo

I flussi di viaggiatori sono aumentati anche grazie alle nuove mete low cost che collegano l'aeroporto di Caselle con l'Europa

Una bella notizia per Torino sul fronte turistico. Secondo la prima survey di eDreams Odigeo sulle preferenze e sui comportamenti dei viaggiatori europei, sarà il capoluogo piemontese, nell'anno a venire, la prima città al mondo per previsioni di crescita di turisti europei. La seconda città italiana in classifica, ma solo in undicesima posizione, è Bologna.

La crescita di presenze a Torino - + 316%, meglio anche dell'emergente capitale del Kazakistan Astana, sede dell'Expo 2017 dedicato all'Energia - è dovuta in particolare a una maggiore presenza di tratte aeree low cost verso l'aeroporto Caselle. In particolare la giovane compagnia rumena Blue Air ha fatto di Torino Caselle, la sua "seconda casa" dopo Bucarest e sono in previsione per il 2017, nuove rotte per l'Europa.

La Blue Air ha contribuito all'incremento di viaggiatori con il 25% di traffico aereo, superando anche il 22% di Alitalia. "L'aeroporto è importante per il turismo e per rimanere collegati con il mondo - ha detto la sindaca di Torino, Chiara Appendino -: ormai è un pezzo integrato della nostra città. Lavoreremo affinché Torino diventi sempre più attrattiva e affinché queste previsioni si trasformino in flussi concreti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento