Il cassone del tir frigo è troppo caldo: sequestrata oltre una tonnellata di surgelati destinati ai negozi

Denunciato il conducente

immagine di repertorio

Un tir frigo il cui cassone era troppo caldo è stato fermato dalla polizia stradale di Torino nella notte di mercoledì 10 luglio 2019 alla barriera di Bruere di Rivoli, sulla tangenziale nord, mentre procedeva in direzione della città.

Si è dovuto procedere al sequestro dell’intero carico di surgelati e congelati, una tonnellata e 180 chili di merce, in quanto le apparecchiature di controllo utilizzate misuravano una temperatura di oltre 10° sotto la soglia di tolleranza consentita.

Gli alimenti in questione, in sostanza, avrebbero dovuto essere trasportati ad una temperatura di almeno -15° gradi centigradi, mentre i termometri dei tecnici dell’Asl, intervenuti in supporto degli agenti, hanno rilevato in diversi punti del carico una temperatura anche superiore a -5 gradi.

Il conducente dell’autocarro, un italiano, è stato denunciato e la merce, indirizzata a diversi esercizi commerciali della provincia, è stata immediatamente sequestrata per la successiva distruzione.

I controlli durante questo periodo sono stati svolti da un gruppo di multidisciplinare formato da componenti della polizia stradale, del reparto della tutela agro-alimentare dei carabinieri e da tecnici e veterinari l’Asl Città di Torino. L'operazione, denominata Freddo Sicuro, proseguirà nei prossimi mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento