Tenta il suicidio in stazione davanti al compagno e al figlio: salvata

Fermata dai finanzieri

Immagine di repertorio

Una 45enne ha tentato il suicidio nella stazione ferroviaria Torino Porta Susa davanti agli occhi terrorizzati del compagno, del figlio e di decine di passeggeri. E’ accaduto intorno alle 12.30 di lunedì 3 settembre. Sono stati i finanzieri del Gruppo Torino, impegnati in un servizio volto alla prevenzione e alla repressione di traffici illeciti in materia di sostanze stupefacenti, a trarla in salvo. La donna, residente nell’hinterland di Torino, era appena scesa dalla pensilina e si era posizionata sui binari in attesa dell'arrivo di un treno.

L’intervento dei finanzieri

I finanzieri intervenuti tentavano di farla risalire ma questa, manifestando il chiaro intento di suicidarsi, non intendeva muoversi dai binari. Considerata l’emergenza e la grave situazione di pericolo legata al sopraggiungere dei convogli ferroviari, i finanzieri, nonostante la resistenza della donna, riuscivano a porla in salvo sulla banchina dove si trovavano il compagno ed il figlio che avevano assistito terrorizzati alla scena.

Scongiurato ogni pericolo e riportata alla calma la donna, i finanzieri hanno provveduto a richiedere l’intervento dei sanitari del 118. Le motivazioni del tentato suicidio sono legate a problematiche familiari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

  • Auto in fiamme nella notte: distrutti 5 veicoli in sosta

  • Accoltella il fratello dopo una violenta lite: ferito all'addome e al torace

  • Si fa un selfie con Brumotti, ma i poliziotti lo riconoscono: arrestato latitante

Torna su
TorinoToday è in caricamento