Non approva il matrimonio della figlia, tenta di farsi saltare in aria

Un 52enne è stato salvato dai carabinieri a San Maurizio Canavese, aveva aperto una bombola di gas nella sua auto

La zona residenziale di via Tanaro a San Maurizio Canavese

Non ha accettato la decisione della figlia di sposarsi e, disperato, ha tentato di uccidersi facendosi saltare in aria con una bombola di gas all'interno della sua auto.

A evitare la tragedia, sabato 22 ottobre in via Tanaro a San Maurizio Canavese, sono stati i carabinieri, che sono intervenuti portando via di peso l'uomo, un italiano di 52 anni, dal veicolo e chiudendo la bombola. L'aspirante suicida è stato poi soccorso dai sanitari del 118.

La figlia, 26 anni, era fidanzata con un ragazzo da sette e aveva deciso di convolare a nozze. Lui non l'ha presa bene e ha detto alla moglie che sarebbe andato a uccidersi. E' stata la donna a dare l'allarme alle forze dell'ordine, che sono riuscite a rintracciarlo poco distante da casa ed evitare la tragedia. In casa i militari dell'Arma hanno trovato anche una corda con cui, presumibilmente, l'uomo aveva intenzione di impiccarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento