Accampamento a due passi dal Duomo, nel parco archeologico tornano le tende

I senzatetto hanno ripreso posto alle Porte Palatine, proprio come se Amiat e istituzioni non fossero mai intervenuti

Le tende nel parco archeologico

La speranza di non vedere più quei materassi e i sacchi a pelo tra le arcate è durata lo spazio di pochi giorni.

Il tempo di far calmare gli animi e poi tutto è tornato come prima. Con le tende piazzate in bella mostra nei giardini delle Porte Palatine.

I senzatetto hanno così ripreso posto nel parco archeologico, proprio come se Amiat e istituzioni non fossero mai intervenuti.

E l’incubo dei passanti si è avverato quando dal corso hanno visto i cartoni e gli avanzi di cibo per terra, a ridosso del Duomo. Vicino ad una colonna alcuni materassi ammassati uno sopra l’altro e due barboni intenti a riprendersi le loro amate postazioni.

Un altro schiaffo ad una zona aulica che da tempo chiede un intervento di riqualificazione. Drammatica è la realtà che ha preso piede alle spalle di corso XI Settembre e corso Regina Margherita. L’area cani chiesta dai residenti, forse, non basterà a cacciare il degrado.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Mascherine obbligatorie questo fine settimana anche all'aperto, ma solo nei centri abitati

Torna su
TorinoToday è in caricamento