Telecamere in strada Bellacomba per tenere lontani i nomadi abusivi

Tre campi, di cui due abusivi, e tante polemiche. Dopo le denunce dei giorni scorsi i residenti della zona hanno deciso di installare delle telecamere. Gli zingari, infatti, hanno già fatto razzia più volte in strada Bellacomba

Il campo nomadi abusivo in strada Bellacomba

Dopo gli esposti alla procura della Repubblica e le denunce al Comune di Torino e alla circoscrizione Cinque i residenti di strada Bellacomba hanno deciso di passare dalle parole ai fatti. Sui tetti e sui muri delle cascine della zona, da anni a rischio furti, sono state installate alcune telecamere che avranno il compito di proteggere la gente della zona dalle scorribande dei vicini rom di strada dell’Aeroporto.

Si tratta dell’ultimo tentativo per tenere lontani i nomadi che più di una volta hanno cercato di entrare negli alloggi altrui. In un’occasione i ladruncoli sono riusciti anche a portarsi via anche una macchina. E dall’interno delle cascine, ora, si potrà finalmente monitorare quello che succede fuori dai cancelli. Sperando che ciò basti a non vivere più nella paura. Una scelta forzata vista la mancanza di provvedimenti. "Nonostante le lamentele non abbiamo mai ricevuto una mano – racconta un portavoce della protesta deciso a rimanere nell’anonimato per paura di ripercussioni -. Siamo sempre in attesa che qualcuno venga qui a spiegarci cosa sta succedendo".

Ma la situazione in quel di strada dell’Aeroporto, al confine tra Torino e Borgaro, è ormai chiara a tutti come raccontato già la settimana scorsa. Nei pressi della strada provinciale sono nati altri due campi abusivi che fanno il palo con quello autorizzato presente ormai da anni.  All’interno delle due baraccopoli vivono circa duecento persone – abusivo più abusivo meno - già denunciate nei giorni scorsi dopo un sopralluogo del consigliere del Pdl del Comune di Torino Maurizio Marrone e dalla responsabile dell’osservatorio Pdl sulla Sicurezza e il Degrado Patrizia Alessi.



"E’ una vergogna, non servono parole per spiegare quello che succede a Torino – continua Alessi -. Non è giusto che i residenti di quella zona vivano nel terrore, sotto la minaccia di due campi abusivi. Per questo pretendiamo che le forze dell’ordine e l’amministrazione si decidano a trovare il modo per cacciare tutti questi abusivi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento