Suicidio negli uffici comunali: dipendente si getta dal terzo piano

Morta sul colpo

L'intervento di soccorritori e forze dell'ordine sul luogo dell'accaduto

Una fattorina, dipendente comunale di 64 anni, si è uccisa gettandosi dal terzo piano in direzione del cortile degli uffici di piazza Palazzo di Città, sul lato settentrionale. Per lei non c'è stato nulla da fare: è morta sul colpo.

Si è chiusa nel bagno all'ufficio economato e poi si è lanciata di sotto. La palazzina è quella in cui lavora il vicesindaco Guido Montanari.

Sul posto sono intervenuti la polizia locale e i carabinieri della compagnia San Carlo. Le ragioni del gesto sono ancora sconosciute.

La donna abitava a Barriera di Milano ed era malata. Aveva qualche problema economico ma nulla che, secondo i familiari, potesse fare pensare a un epilogo del genere.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • Funghi, come raccoglierli in sicurezza

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nella caserma degli alpini: militare trovato impiccato alla tromba delle scale

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Due auto e una moto si scontrano: feriti i tre conducenti, strada chiusa

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

Torna su
TorinoToday è in caricamento