Soffocò la moglie malata: a distanza di sei mesi si toglie la vita

Il 91enne, ex autista, è stato trovato senza vita nella sua stanza

Angelo Zanasi, 91 anni, in una clinica privata di Trofarello stava scontando gli arresti domiciliari per aver ucciso Lia Cotronea, la moglie malata.

Il pensionato, ex autista, è stato trovato senza vita nella sua stanza.

Zanasi, nel novembre 2015, aveva soffocato la moglie malata di Alzheimer nel loro alloggio di via Tunisi a Torino.

L’uomo già a novembre, subito dopo l’omicidio della moglie, aveva tentato il gesto estremo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento