Treni in Piemonte, migliorano la puntualità e la soddisfazione dei viaggiatori

I dati dell'indagine sono relativi ai primi sei mesi del 2017

Statistiche positive, secondo gli ultimi dati raccolti, quelle relative alla qualità dei trasporti ferroviari in Piemonte. Nel primo semestre 2017, Trenitalia vede aumentare i treni puntuali e il giudizio positivo degli utenti mentre si fermano allo 0,3% le corse cancellate. 

Secondo l'indagine la puntualità dei treni è data al 90,4%, intesa come arrivo entro 5 minuti dall'orario previsto: aumenta invece a 91,4 % nella fascia oraria del mattino 6-10. La regolarità delle corse intesa come percentuale di viaggi effettuati rispetto a quelli programmati, è addirittura al 99,2%.

L’ultima indagine demoscopica, condotta a maggio in Piemonte da una società esterna al Gruppo FS, ha evidenziato inoltre un miglioramento nel giudizio che i clienti danno del servizio e dei vari momenti che lo compongono. L'89,3% dei viaggiatori si è dichiarato soddisfatto con un incremento del parere positivo dell’1,6% rispetto a maggio 2016.

Da allora sono molti i fattori che hanno registrato un miglioramento significativo: coincidenze con altri treni +13,3% (86,2% vs 72,9%),  qualità delle informazioni a bordo treno +4,3% (93% vs 88,7%), pulizia +2,4% (67,6% vs 65,2%), disponibilità dei posti +6,6% (90,8% vs 84,2%), regolarità +5% (83% vs 78%),

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento