"Vota Rosso", lo spot telefonico nel cuore della notte

Ma le decine di torinesi che sono state disturbate per sbaglio, in orari notturni, verranno "risarcite" con colazioni e aperitivi offerti nei bar della città

Roberto Rosso

Una telefonata in piena notte per uno spot telefonico elettorale. Ecco come sono state svegliate nei giorni scorsi, di soprassalto, alcune decine di torinesi. Si è trattato di una telefonata automatica, con tanto di messaggio elettorale, partita da un call center, commissionata da Marco Colombo, un candidato della lista "Roberto Rosso", che invitava la gente a votare per l'aspirante sindaco.

In realtà, come si può immaginare, si è trattato di un errore: un guasto cioè alla scheda madre del computer da dove doveva partire in automatico la telefonata, programmata in realtà alle 8.45 del mattino. Una gaffe che ha causato fastidio a diverse persone che però saranno risarcite con colazioni o aperitivi offerti. Questo sarà il modo di scusarsi di Colombo che inviterà coloro che sono stati disturbati in piena notte, nei vari bar di Torino, ovviamente a spese sue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento