Sparano una raffica di colpi contro un ragazzino in bicicletta, nei guai due 13enni

Hanno usato armi da softair

Il parco di via Di Vittorio a Verolengo

Spari con armi da softair contro un ragazzino 12enne che passava (e poi ha cercato di scappare) in bicicletta. Due ragazzini italiani, entrambi 13enni, di Verolengo sono finiti nei guai dopo che nel tardo pomeriggio di lunedì 27 agosto 2018 hanno fatto la singolare bravata nel parco di via Di Vittorio e sono stati smascherati, anche grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza della zona, dagli agenti di polizia locale.

La vittima dell'agguato, raggiunta da una raffica di 11 colpi alle gambe, è stata medicata in ospedale. I proiettili sono pallini in plastica del diametro di circa sei millimetri e gli hanno provocato piccole abrasioni sulla pelle.

I due autori hanno sottratto le armi giocattolo ad alcuni amici che stavano giocando tra loro nel parco e hanno fatto fuoco, colpendo alcune auto. Non sono punibili penalmente, ma le loro famiglie rischiano una multa fino a 6mila euro per la pericolosa bravata.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento