Spara tre colpi al vicino di casa: ragazzo in condizioni gravissime, lui fermato

Nel corso di una lite

immagine di repertorio

Un moldavo di 27 anni è in condizioni gravissime all'ospedale Cto di Torino dopo che il suo padrone di casa, un italiano di 56 anni, gli ha sparato tre colpi di rivoltella nella serata di oggi, mercoledì 6 febbraio 2019. Uno dei proiettili lo ha raggiunto in testa. I medici dell'ospedale cercheranno di estrarlo nella notte.

L'episodio è avvenuto a Leini, in strada Lombardore 311. L'aggressore, Michele Prima, è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Venaria Reale. Secondo i primi accertamenti, i due avevano continui litigi di vicinato. La pistola era legalmente detenuta. 

Il ragazzo, un operaio residente in strada Lombardore a Leini da circa un anno, è stato trasportato all'ospedale Cto di Torino in elisoccorso.

Michele Prima è un coltivatore agricolo ed è proprietario dell'intero stabile in cui abitano il 27enne, altre famiglie e lo stesso Prima.

Dalle prime informazioni, sembra che la discussione fosse proprio sull'affitto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Trasporto pubblico locale, domani tram e bus si fermano per 4 ore

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento