Spaccia a una ragazza, poi per farsi pagare minaccia la madre: "Ti succhio il sangue con la cannuccia"

Arrestato per svariati reati

immagine di repertorio

"Ti succhio il sangue con la cannuccia". È la minaccia rivolta da un italiano di 44 anni residente a Lanzo Torinese a una negoziante, sua concittadina, tra il settembre 2017 e il maggio 2018. La colpa della donna era non avere pagato le dosi di droga che lui aveva ceduto alla figlia minorenne e al fratello. Con le minacce l'uomo era riucito a estorcerle 6.500 euro. Tutto, però, è finito la mattina di sabato 20 aprile 2019 quando l'estorsore è stato arrestato dai carabinieri, su ordine di custodia cautelare spiccato al giudice Stefania Cugge del tribunale di Ivrea, a Laureana di Borrello (Reggio Calabria), dove si era rifugiato forse proprio subodorando l'arresto.

L'uomo è accusato anche di avere commesso dei furti nella casa della sua ex convivente e di avere nascosto 2,9 chili di hashish (29 panetti da 100 grammi) in una cabina telefonica di servizio, sequestrati nel corso delle indagini come una cartuccia, una pistola ad aria compressa, tre biciclette e tre carte d’identità che sono poi risultate rubate a Rivoli.

Potrebbe interessarti

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

  • Auto sui binari del tram

I più letti della settimana

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Moto si scontra con un motocarro: il centauro muore in breve tempo

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Cade dal balcone di casa: muore appena arrivata in ospedale

  • Due torinesi muoiono in un incidente negli Stati Uniti: investiti da un tir dopo la caduta in moto

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

Torna su
TorinoToday è in caricamento