Solfiti per 'ringiovanire' la carne: chiuse altre quattro macellerie

Dopo le tre a luglio

Immagine di repertorio

Quattro macellerie di Torino, in diversi quartieri, sono state chiuse dai carabinieri del nucleo antisofisticazione sanità (Nas) su ordine del procuratore aggiunto Vincenzo Pacileo in quanto, in controlli eseguiti dagli ispettori dell'Asl Torino nei mesi scorsi, avrebbero aggiunto solfiti alle carni allo scopo 'ringiovanirne' l'aspetto.

I provvedimenti sono stati eseguiti venerdì 27 settembre 2019. La procura contesta ai titolari delle attività i reati di frode in commercio e, in alcuni casi più gravi (in cui i livelli di solfiti hanno superato una certa soglia) anche quelli di alterazione di sostanze alimentari.

Altre tre macellerie sono state chiuse, a Torino e provincia, nell'ambito della stessa inchiesta, nel corso dello stesso mese di luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento