Immigrazione, la sfida dei Valdesi: "Chiese siano luoghi interculturali"

Il Sinodo valdese-metodista, in corso a Torre Pellice, richiama le chiese alla sfida dell'integrazione. Tra i 5 milioni di immigrati che vivono in Italia ci sono 3-400.000 evangelici

Il sinodo è in corso a Torre Pellice

Sono all'incirca 5 milioni gli immigrati che vivono e lavorano stabilmente in Italia. E fra di loro circa 3-400.000 sono evangelici: proprio a partire da questo dato il Sinodo valdese-metodista, in corso a Torre Pellice, richiama le chiese alla sfida dell'integrazione. Una sfida che è anche sul piano ecclesiologico, "poiché - ha affermato Paolo Naso, responsabile del progetto 'Essere chiesa insieme' della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) - gli immigrati, che costituiscono circa il 15-20% dei membri delle nostre comunità, cambiano le nostre chiese, che diventano dei luoghi realmente interculturali".

Paolo Naso ha poi aggiunto: "Sul piano politico bisogna impegnarsi per una parità di diritti degli immigrati, che è la chiave della vera libertà e dell'integrazione" ed è con questo spirito che la FCEI ha aderito alla Campagna per i diritti di cittadinanza 'L'italia sono anch'iò". Un'altra sfida è quella dell'accoglienza. A questo proposito Naso ricorda "il progetto della Tavola valdese, coordinato dalla FCEI e finanziato con i soldi dell'8 per mille valdese, che ha consentito alle nostre strutture di accogliere circa 40 profughi provenienti dal Maghreb giunti in Italia dopo la 'primavera dei gelsomini'. Sembrano piccoli numeri ma bisogna considerare che queste strutture non provvedono solo all'accoglienza, ma anche all'accompagnamento in un percorso di integrazione sociale, di consulenza legale e di apprendimento linguistico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento