Fermato all'aeroporto con sigarette di contrabbando nascoste in valigia

Era partito da Il Cairo con cinque chilogrammi di sigarette e tabacco comprati a poco prezzo. L'intento era quello di rivendere il tutto in Italia. Ma la Guardia di Finanza ha scoperto quanto nascondeva dentro alcune scatole di biscotti nella valigia

Trovato in possesso di oltre cinque chilogrammi di tabacco e sigarette di contrabbando, un egiziano di 38 anni è stato arrestato all'aeroporto di Caselle Torinese.

L'uomo era appena atterrato dopo un lungo volo che lo aveva visto partire da Il Cairo, passando da Istanbul. Sigarette e tabacco erano nascosti in alcune scatole di biscotti, con cui il trentottenne pensava di riuscire a passare inosservato. Ma così non è stato.

La merce acquistata in Egitto a poco prezzo e trasportata era destinata al mercato italiano. La Guardia di Finanza ha denunciato l'uomo per contrabbando di tabacchi lavorati esteri, reato sanzionato con la reclusione in carcere da due a cinque anni e una multa di quasi 27mila euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Maxi-tamponamento in tangenziale: coinvolti cinque veicoli, traffico paralizzato

  • Scossa serale di terremoto: avvertita dalla popolazione, ma nessun danno

Torna su
TorinoToday è in caricamento