Fermato all'aeroporto con sigarette di contrabbando nascoste in valigia

Era partito da Il Cairo con cinque chilogrammi di sigarette e tabacco comprati a poco prezzo. L'intento era quello di rivendere il tutto in Italia. Ma la Guardia di Finanza ha scoperto quanto nascondeva dentro alcune scatole di biscotti nella valigia

Trovato in possesso di oltre cinque chilogrammi di tabacco e sigarette di contrabbando, un egiziano di 38 anni è stato arrestato all'aeroporto di Caselle Torinese.

L'uomo era appena atterrato dopo un lungo volo che lo aveva visto partire da Il Cairo, passando da Istanbul. Sigarette e tabacco erano nascosti in alcune scatole di biscotti, con cui il trentottenne pensava di riuscire a passare inosservato. Ma così non è stato.

La merce acquistata in Egitto a poco prezzo e trasportata era destinata al mercato italiano. La Guardia di Finanza ha denunciato l'uomo per contrabbando di tabacchi lavorati esteri, reato sanzionato con la reclusione in carcere da due a cinque anni e una multa di quasi 27mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento