Siccità da paura: a fuoco i boschi, minacciate anche le case

Canadair in azione

Le fiamme minacciano l'abitato di Quassolo

Sono drammatiche le conseguenze della siccità a Torino e provincia. Negli ultimi giorni, dal 5 all'8 ottobre 2017, da più parti sono divampati incendi boschivi, che hanno comportato un grande lavoro da parte dei vigili del fuoco, dei volontari anti-incendi boschivi e della protezione civile.

I due più importanti si sono verificati sul Colle del Muret, tra la val Germanasca e la val Chisone, sul territorio di Perrero, e a Quassolo, dove le fiamme si sono avvicinate pericolosamente alle case.

In entrambi i casi si è dovuto ricorrere ai canadair per spegnere le fiamme. Gli aerei, alcuni dei quali arrivati da Roma, hanno caricato acqua nei laghi delle vicinanze (per quello di Quassolo in quello di Viverone) per poi procedere allo spegnimento.

La situazione è, al momento, sotto controllo ma le autorità non abbassano la guardia.

Le piogge, al momento, sono escluse per tutta la settimana.

Le foto sono tratte da Facebook e sono di Roberto Rotella (Quassolo), Emilio Clot e Angelo Berton (Perrero)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Colto da raptus, devasta il dehor del bar con un bastone: panico tra i turisti

  • Accoltella alla schiena un uomo seduto su una panchina: arrestato per tentato omicidio

  • Apre la finestra, va sul balcone e si getta nel vuoto dal secondo piano: donna morta

  • Chiuse in casa e costrette a prostituirsi "altrimenti diffondiamo i video": tre ragazze liberate

  • Bimbo di un anno e mezzo cade nella piscina gonfiabile di casa: morto dopo tre giorni

Torna su
TorinoToday è in caricamento