Salmonella negli hamburger di un supermercato di Caselle

I Nas hanno sequestrato diverse confezioni di hamburger di tacchino in un supermercato di Caselle Torinese su ordine della Procura di Torino perché positive al batterio della salmonella

I carabinieri del nucleo antisofisticazione (Nas) su ordine della procura di Torino hanno sequestrato confezioni di hamburger di tacchino in un supermercato di Caselle Torinese. Queste sono infatti risultate positive al batterio della salmonella. La Procura ha iscritto nel registro degli indagati due persone per violazione della legge sugli alimenti: si tratta del presidente del consiglio di amministrazione di una ditta della provincia di Forlì-Cesena che produce le confezioni per conto di un noto marchio e del responsabile dell'igiene della catena del supermercato dove è stata sequestrata la carne.

Le analisi che hanno portato alla scoperta del batterio sono state eseguite dall'Istituto zooprofilattico di Torino. Il sostituto procuratore, Raffaele Guariniello, che coordina le indagini, ha ricevuto una lettera dal produttore che sottolinea "di aver fatto dei controlli" e che "gli impianti di produzione e confezionamento della carne sono a norma", specificando che "é evidenziato che la carne deve essere consumata previa cottura". (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento