Salmonella negli hamburger di un supermercato di Caselle

I Nas hanno sequestrato diverse confezioni di hamburger di tacchino in un supermercato di Caselle Torinese su ordine della Procura di Torino perché positive al batterio della salmonella

I carabinieri del nucleo antisofisticazione (Nas) su ordine della procura di Torino hanno sequestrato confezioni di hamburger di tacchino in un supermercato di Caselle Torinese. Queste sono infatti risultate positive al batterio della salmonella. La Procura ha iscritto nel registro degli indagati due persone per violazione della legge sugli alimenti: si tratta del presidente del consiglio di amministrazione di una ditta della provincia di Forlì-Cesena che produce le confezioni per conto di un noto marchio e del responsabile dell'igiene della catena del supermercato dove è stata sequestrata la carne.

Le analisi che hanno portato alla scoperta del batterio sono state eseguite dall'Istituto zooprofilattico di Torino. Il sostituto procuratore, Raffaele Guariniello, che coordina le indagini, ha ricevuto una lettera dal produttore che sottolinea "di aver fatto dei controlli" e che "gli impianti di produzione e confezionamento della carne sono a norma", specificando che "é evidenziato che la carne deve essere consumata previa cottura". (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento