Camorra, sotto sequestro un ristorante di Torino: tra i proprietari Cannavaro

Il locale fa capo all'omonima società di ristorazione che vede tra i propri soci anche il calciatore Fabio Cannavaro, ex capitano della nazionale italiana. Cannavaro, va sottolineato, non è indagato

L' operazione della Dia di Napoli contro riciclaggio, usura e reinvestimento di capitali illeciti in locali pubblici da parte dei clan della camorra sfiora anche la città di Torino. E' stato sequestrato il celebre ristorante-pizzeria "Regina Margherita", in Piazza Savoia, in zona Quadrilatero Romano. Il locale fa capo all'omonima società di ristorazione che vede tra i propri soci anche il calciatore Fabio Cannavaro, ex capitano della nazionale italiana. Cannavaro, va sottolineato, non è indagato e ha reso dichiarazioni spontanee davanti ai pm che conducono l'inchiesta.

(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento