Sequestrata, incarcerata e stuprata per un'ora, poi riesce a liberarsi

Arrestati i due aguzzini

A sinistra immagine di repertorio, a destra il portone del palazzo dove sono avvenuti gli abusi

Sequestrata, incarcerata e stuprata ripetutamente da due connazionali. E' quanto accaduto a una nigeriana di 22 anni è che è stata sequestrata, incarcerata in un appartamento per un'ora e sottoposta ad angherie di ogni tipo, prima di trovare la forza di liberarsi e di chiamare i carabinieri.

L'episodio è avvenuto la sera di lunedì 14 maggio 2018 in via Pianezza 82, dove i militari della stazione Falchera sono intervenuti e hanno arrestato i due aguzzini, nigeriani di 21 e 19 anni, il primo dei quali residente proprio in quell'appartamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna è stata poi trasportata all'ospedale Sant'Anna, dove i medici le hanno riscontrato tracce delle violenze sessuali subite. E' stata dimessa con una prognosi di 15 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Ambulante positivo al coronavirus va al mercato a vendere frutta e verdura: denunciato

  • Clienti in coda davanti alla gelateria, scatta la multa. "Ma non posso fare il vigile"

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Uccide una donna a colpi di pistola nel piazzale del supermercato, poi si costituisce

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

Torna su
TorinoToday è in caricamento