Il Comune cerca strutture per accogliere i senzatetto nei mesi caldi

In estate i servizi che vengono normalmente offerti alle persone in difficoltà dalle associazioni e dalle parrocchie calano, dunque è necessario coprire il periodo estivo più critico: quello dal 3 agosto al 12 settembre

Questa mattina, la Giunta Comunale, su proposta del vicesindaco Elide Tisi, ha avviato un avviso pubblico per reperire strutture del terzo settore disponibili a fornire spazi e garantire la distribuzione di pasti a persone senza fissa dimora, durante i mesi estivi. In estate infatti, l'offerta di servizi gestite da parrocchie e organizzazioni del volontariato che abitualmente forniscono aiuto a queste persone scende.

Sia per i periodi di chiusura, sia per la diminuzione dei volontari disponibili. E mancano anche gli spazi, spesso destinati ad altre attività come ad esempio i centri estivi per i ragazzi. 

L'obiettivo è quello di assicurare aiuto alle persone senza dimora, nel periodo più critico, cioè tra il 3 agosto e il 12 settembre, mettendo a disposizione uno spazio adatto a distribuire fino a 120 pasti al giorno forniti dall'amministrazione comunale.

Le richieste di aiuto, in questi ultimi mesi, con l'acuirsi del disagio economico e sociale, sono in netto aumento: il Comune attualmente fornisce, attraverso le realtà del terzo settore, circa 120 mila pasti all'anno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Cibo mal conservato e lavoratori "in nero": ristorante chiuso e multato per 39mila euro

Torna su
TorinoToday è in caricamento