Si accorge che le visitatrici sono ladre e si mette a urlare: due arrestate

L'avevano bloccata in casa

immagine di repertorio

Hanno prima bussato al campanello, con la scusa di avere informazioni sull’inquilina del primo piano, e dopo che la proprietaria ha aperto la porta, si sono introdotte in casa. Questo l’escamotage utilizzato da due donne rom, di 67 e 48 anni, entrambe residenti in via Germagnano, per entrare in un appartamento di corso Vercelli nella giornata di venerdì 1 dicembre 2017.

Le due, a quel punto, hanno chiesto all’anziana signora carta e penna per poter scrivere e lasciare il proprio numero di cellulare, cosa che l’anziana signora ha fatto. Mentre una delle due donne scriveva e intratteneva la donna facendole domande, la sua complice ha iniziato a rovistare in casa.

Resasi conto di quanto stava accadendo, l’anziana ha chiesto alla coppia di andare via. Impaurita, si è diretta alla porta per uscire dall’alloggio ma l’ha trovata chiusa con il chiavistello di sicurezza inserito. A questo punto, la vittima ha iniziato ad urlare chiedendo aiuto e sbattendo i pugni alla porta. Una vicina ha udito la richiesta di aiuto e dall’interno la vittima le ha raccontato quanto stava avvenendo. La vicina ha dato così l’allarme e suo marito è riuscito a fermare la 48enne quando le donne si stavano allontanando dallo stabile.

Le volanti intervenute hanno poi individuato e fermato anche l’altra donna all’incrocio tra corso Taranto e piazza Rebaudengo. Gli agenti del commissariato Barriera Milano, che hanno proceduto, non escludono la presenza di una terza complice nel cortile dell’immobile che recuperava la refurtiva. Le autrici del furto, infatti, in più occasioni, nel corso della loro azione, hanno aperto la finestra e la veranda per gettare quanto avevano trovato.

Per entrambe è scattato l'arresto per furto in abitazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • Che sito inutile che ti censura le cose che scrivi

  • Non dovrebbero nemmeno portarle in caserma! Botte direttamente in loco e buttate nel cassonetto!

  • sterminio di massa di tutta quella merda

  • Ma è possibile che gli italiani non si cominciano davvero ad incazzarsi.

  • Manco Na notte faranno dentro...

  • Avatar anonimo di Stanco stanco
    Stanco stanco

    arrestare e tagliare arti superiori. e servire a pranzo e a cena solo minestre con relativo cucchiaio. se riesce a mangiare... cazzi suoi. nessun pietà.

  • ma come si puo scrivere "bussato al campanello"? ma che razza di redazione avete? pagliacci

  • Bruciatele vive

  • Ci vogliono le legnate

  • Avatar anonimo di Ohm
    Ohm

    Ho icapelli bianchi ma se sferro un pugno il delinquente passa il giorno dopo il furto all'anagrafe per cambio di connotati!

  • Avatar anonimo di Ohm
    Ohm

    Continuiamo a tenrci queste 'persone' pur sapendo che sono tUTTI ladri! E BASTA ...e il bello che pure la ue ci si mette a difenderel.....SONO TUTTI LADRI!INIDISTINTAMENTE !

  • Prese? Perfetto 35 anni di carcere a pane e acqua. Semplice. La prossima volta prima di commettere furti le persone ci pensano un pò su se conviene o meno fare un furto.

  • Quand'è che questi soggetti verranno espulsi definitivamente?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio all'ex Moi: trovato uomo con il cranio fracassato

  • Cronaca

    Spari in piazza: rapinato un furgone portavalori, ferita una guardia giurata

  • Cronaca

    La droga entra ed esce dal bar: nuovo provvedimento di chiusura, stavolta per un mese

  • Cronaca

    "Ho ucciso mio figlio con un cavo", ma per l'autopsia è morto per arresto cardiaco

I più letti della settimana

  • Follia in centro città: ferito un uomo con tre colpi d'accetta, aggressore in fuga

  • Spari in piazza: rapinato un furgone portavalori, ferita una guardia giurata

  • Nuvole su Torino, è attesa la neve

  • "Costretta ad assistere ai rapporti sessuali della mamma": donna e suo amante a processo

  • Colta da un malore in casa, mamma muore tre ore dopo: indagati sanitari dell'ambulanza e medico del pronto soccorso

  • Soffoca il figlio con un cavetto del computer poi chiama i carabinieri: “Venite a prendermi”

Torna su
TorinoToday è in caricamento